Samsung apre fabbrica in Ungheria

Samsung SDI ha annunciato la creazione di 600 posti di lavoro in Ungheria, dove lancerà la produzione di batterie per automobili elettriche con un investimento da circa 322 milioni di euro. La divisione di Samsung Electronics ha scelto l’Ungheria dopo aver deciso di posizionare l’impianto in Europa, dove la domanda è in crescita.

Entro la metà del 2018 l’azienda coreana prevede di arrivare a produrre batterie per 50mila automobili all’anno. Tra i clienti già menzionata BMW con il modello i3. Il progetto dell’azienda coreana riguarda la fabbrica di Göd, località danubiana a una trentina di km da Budapest. Per compensare la mancanza di supporto statale, che da norma UE non è possibile fornire per investimenti in prossimità della capitale, il comune ungherese ha dovuto accettare di ridurre gli oneri fiscali a carico di Samsung. Nella conferenza stampa  odierna il ministro degli Affari Esteri Péter Szijjártó ha ricordato che l’agenzia ungherese per gli investimenti (HIPA) ha lanciato un programma congiunto con Samsung insieme all’omologa coreana volto ad aumentare la capacità di fornitura delle PMI ungheresi del settore. Il piano avrebbe portato al coinvolgimento di 11 aziende fino ad oggi con negoziazioni aperte con altre 7.

Foto Lajos Soós/MTI 

Redazione Economia.hu 

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/