Lactalis, ritiro latte anche da Ungheria

La francese Lactalis sta ritirando il suo latte in polvere per neonati dagli scaffali ungheresi, a quanto pare non per possibili rischi alla salute dei consumatori.

Il colosso del latte in polvere è nel mirino in questi giorni per uno scandalo che riguarda 83 Paesi. Il ritiro delle merci dall’Ungheria è stato annunciato l’autorità per la sicurezza alimentare Nébih. Come l’Italia, l’Ungheria è stata dichiarata esclusa dal sospetto di contaminazione da salmonella, in quanto non sarebbe stata raggiunta da nessun lotto di prodotto  contaminato uscito dallo stabilimento di Craon, in Francia occidentale. Adesso l’azienda ha esteso il ritiro dal commercio di tutti i prodotti che potrebbero toccare l’Ungheria. Lo scorso dicembre, il gigante che controlla anche l’italiana Parmalat, aveva ritirato tonnellate di prodotti per l’infanzia in seguito ai 35 casi di salmonella che hanno colpito altrettanti bambini francesi. Lactalis ha dichiarato che sta lavorando in collaborazione con i servizi dello stato dall’inizio dello scandalo.

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/