Studiare a Budapest e in Ungheria

Duemila studenti stranieri in più si sono iscritti a facoltà ungheresi nell’anno accademico 2015/2016, proseguendo una tendenza già in crescita. Vediamo i dati e l’offerta per chi desidera studiare in Ungheria in questa mini-guida per chi desidera studiare a Budapest o in Ungheria.

Oltre 28mila gli iscritti provenienti da altri Paesi nel 2015/2016, contro i 25 anni del 2014/2015. Il numero è previsto salire a 40mila da qui al 2023, scrive Magyar Idok con riferimento a uno studio presentato durante una conferenza presso l’università Corvinus di Budapest. Se ELTE, Corvinus e BMI attirano quasi 5000 studenti, la CEU – una sorta di microcosmo a parte nel centro di Budapest dove si parla solo inglese – ne conta da sola 1400 da oltre 130 nazioni. Visti gli oltre 3000 iscritti stranieri a Debrecen e i più di 2500 a Szeged la panoramica non può tuttavia limitarsi a Budapest, ma iniziamo comunque dalle rive del Danubio il nostro breve tour tra le facoltà ungheresi.
STUDIARE A BUDAPEST
Nella capitale tra le università con maggiore attrattiva per gli stranieri si mantengono le facoltà di Medicina e Farmacia della storica Semmelweis, oltre alla ELTE per le facoltà umanistiche e alla BME per tecnologia ed economia, insieme alla Corvinus, altro ateneo particolarmente apprezzato sia dagli studenti locali che dagli stranieri. Il 2016 è stato poi l’anno del grande cambiamento per la Central European University, che ha ampliato la sua sede nel centro di Budapest (leggi qui) con un nuovo grande edificio. La privata Budapest Metropolitan University (ex Bkf) in seguito al rebranding e al cambio di rettore ha attuato un complessivo cambio di immagine e si presenta come la scelta di chi punta alla carriera da manager o nel mondo dei media. Da menzionare inoltre l’Università Cattolica Pázmány Péter, dotata tra l’altro di dipartimento di italianistica così come la ELTE. Ricca scelta anche in campo artistico, con l’Accademia della Musica Liszt, l’Università di Arti Applicate, l’Università Moholy-Nagy per Arte e Design per finire con la famosa Università di Teatro e Cinematografia. 
FACOLTÀ IN UNGHERIA
Debrecen, seconda città d’Ungheria, può vantare un ateneo al 29esimo posto nella classifica delle migliori università dei Paesi emergenti di Europa e Asia. Numerosi corsi in inglese e un’ottima reputazione in particolare per quanto riguarda Medicina, Lingue Moderne e Agraria, fanno dell’Ateneo di Debrecen uno dei più prestigiosi nel Paese.
Szeged, al 15esimo posto nella classifica citata, si trova nel sud dell’Ungheria e deve forse alla sua vocazione di città universitaria una ricchissima offerta culturale. Derivante della transilvana università di Kolozsvár (Cluj Napoca) spostata qui nel 1921, l’Ateneo di Szeged annovera tra i suoi laureati lo scenziato che ha scoperto la Vitamina C, Albert Szent-Györgyi. Il suo fiore all’occhiello è la facoltà di Medicina e Farmacia, diventata autonoma, ma anche i dipartimenti di Arte e Scienze Umanistiche sono all’avanguardia. 
Pécs, una delle più belle città d’Ungheria, con le sue 10 facoltà e una storia che affonda le radici nel XIV secolo, è un polo universitario importante per la regione. Fondata nel 1367, ha oggi distaccamenti in diverse altre città d’Ungheria per un totale di quasi 20mila iscritti.

Leggi qui i 10 motivi per studiare a Budapest o in Ungheria

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/