Si investe sulla video chat olografica

Si investesulla video chat ologfrafica. L’azienda slovacca Matsuko vede aumentare la fiducia attorno allo sviluppo della sua piattaforma per comunicare a distanza attraverso ologrammi 3D fatti ad immagine e somiglianza dell’interlocutore reale.

L’azienda, fondata da Maria Vircikova e Matus Kirchmayer, ha appena ricevuto 400 mln HUF (1,2 mln di euro) grazie alla joint venture stipulata con l’ungherese Peter Kulloi, presidente della fondazione benefica Bator Tabor, e l’incubatore di startups di Budapest Oktogon Ventures.  

Secondo Matsuko gli ologrammi diverranno parte della nostra vita quotidiana. In futuro sarà sufficiente utilizzare la fotocamera dei nostri smartphone o dei nostri portatili per riprodurre un modello 3D reale a nostra somiglianza e dialogare in tempo reale coi nostri interlocutori. 

Inizialmente questo tipo di tecnologia sarà mirata ad un’utenza business, al fine di utilizzare gli ologrammi in meeting di lavoro e conferenze, ottenendo un’esperienza più realistica rispetto alle attuali videochiamate.
Importanti multinazionali come Microsoft, Ubisoft, Michelin e L’Oreal si stanno già interessando al progetto.

Fonte:
BBJ | Forbes.hu

Leggi anche:
http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/la-banca-centrale-ungherese-investe-sull-intelligenza-artificiale/

Niccoló Traldi

Niccoló Traldi, laureato in Economia e Marketing presso l'Università di Modena, é attualmente iscritto al corso di laurea magistrale in Marketing presso l'Università Luiss Guido Carli. Tirocinante presso ITL Group, collabora con la redazione di Economia.hu.