Il Governo ungherese ha lanciato un programma di sostegno alla crescita delle aziende nel mercato estero

Secondo il Ministro degli Esteri e del Commercio dell’Ungheria Szijjártó, le aziende ungheresi possono aumentare la loro quota di mercato internazionale solo se stabiliscono una presenza all’estero.

La loro espansione permetterà poi di rimpatriare i loro profitti sui mercati esteri, rafforzando così l’economia ungherese.  

“Il governo ungherese ha lanciato un programma da 10 miliardi di fiorini (27,8 milioni di euro), volto a sostenere le aziende che cercano di rafforzare la loro presenza nei mercati esteri”, ha annunciato Péter Szijjártó sulla propria pagina Facebook.

Ha inoltre sottolineato che la performance e il successo dell’economia ungherese negli ultimi anni è stato principalmente influenzato dal fatto che molti grandi investimenti aziendali internazionali sono arrivati ​​in Ungheria.

“Su suggerimento del gruppo direttivo per la ripresa economica, il governo ha quindi deciso di avviare un programma di sostegno alla crescita nel mercato estero”.

Il budget stanziato per questo scopo quest’anno ammonta a 10 miliardi di HUF. Il sostegno può ammontare al massimo alla metà dell’importo dell’investimento, ma non può superare i 4 miliardi di HUF

“Può essere concesso alle imprese che si impegnano ad aumentare il loro fatturato in Ungheria almeno quanto si impegnano alla stipulazione di un programma di espansione estera”, ha infine asserito il Ministro.

In pratica, possono ricevere supporto le aziende ungheresi che fondano una società o costruiscono uno stabilimento produttivo all’estero.

FONTE: Mandiner
FONTE FOTO: Inc.com

ARTICOLI RECENTI:

Matteo Visentin