Startup Budapest (2): l’Airbnb delle traduzioni,”Say Hello”

(Video Intervista) – Se per San Valentino vuoi colpirla al cuore con una lettera d’amore nella sua lingua, Say Hello è la soluzione fatta per te. Proseguiamo il nostro viaggio alla scoperta delle startup di Budapest all’interno dell’incubatore “Innovations Lab” della Central European University con “Say Hello”. “In pratica siamo l’Airbnb del settore delle traduzioni. Mettiamo in contatto i clienti direttamente con traduttori da tutto il mondo. – ci spiega S.B. Gall, ungherese, uno dei fondatori della startup che unisce già migliaia di traduttori a un gruppo sempre più nutrito di utenti – In modo simile a come potete prenotare un appartamento su Airbnb, potete affittare un traduttore su Say Hello”. 

“Ci rivolgiamo sia alla clientela business sia a chi ha bisogno di traduzioni per motivi “sociali” che altrimenti verrebbero effettuate usando Google, con risultati di scarsa qualità e poco comprensibili. Abbiamo scoperto che ci sono persone che usano Say Hello per mandare lettere d’amore alle loro anime gemelle e ci sono già incontri avvenuti proprio grazie alla nostra piattaforma” spiega ancora Gall. 

I punti di forza sono la varietà delle lingue disponibili e la possibilità di poter trovare il traduttore più adatto anche in base al tipo di traduzione necessaria (business, CV, scientifica, etc). 

{youtube}bUdHHRc9Wmg|600|450|1{/youtube}

 

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/