Stellantis aggiunge una nuova produzione a Szentgotthárd: nuovi motori per veicoli ibridi

Stellantis, costituita a gennaio dalla fusione tra l’italo-americana Fiat Chrysler Automobiles e il gruppo automobilistico francese PSA, aggiungerà la produzione di motori a benzina da 1,6 litri di nuova generazione per veicoli ibridi nel suo stabilimento di Szentgotthárd (250 km a sud-ovest di Budapest), ha annunciato venerdì il Ministro degli Affari Esteri e del Commercio Péter Szijjártó. (autopro.hu)

Il gruppo Stellantis, il quarto gruppo automobilistico più grande al mondo, produrrà 200.000 motori all’anno alla base dal primo semestre del 2023, aumentando la produzione totale a 590.000 unità annuali, inclusi i motori da 1,2 litri che l’impianto produce ora, ha detto Szijjártó.

Un’espansione della capacità del 50% porterà un aumento significativo dell’organico agli attuali 800 dipendenti, ha sottolineato il ministro.

L’investimento sarà di “decine di milioni di euro”. Il governo annuncerà più tardi i dettagli del suo sostegno all’espansione, ha aggiunto.

Olívia Mesics, direttrice dello stabilimento di motori Opel a Szentgotthárd, ha sottolineato in un messaggio video che il gruppo ha anche apprezzato il lavoro precedente dello stabilimento e i dipendenti nella sua decisione. La capacità di lavorare in alta qualità al giusto costo.

La produzione richiederebbe la conversione delle linee di produzione esistenti, per le quali la maggior parte del lavoro di progettazione e costruzione sarebbe stata eseguita “internamente” dagli ingegneri della fabbrica. I fornitori esterni coinvolti nell’introduzione della nuova famiglia di motori saranno principalmente produttori nazionali di macchinari e attrezzature, e l’aumento della produzione si tradurrà anche in un aumento dell’organico, ha detto il portavoce.

Secondo le informazioni aziendali disponibili al pubblico, le vendite nette di Opel Szentgotthárd Kft. Nel 2019 sono stati oltre 35 miliardi di HUF e l’utile al netto delle imposte è stato di 1,4 miliardi di HUF.

ARTICOLI RECENTI


Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/