Possibile salvataggio delle librerie Alexandra a Budapest e in Ungheria

Un venditore di libri di Szeged, Bookangel, sarebbe in trattative per rilevare 30 dei 56 negozi della catena di librerie Alexandra il cui gestore, Rainbow, ha dichiarato bancarotta. Bookangel rappresenta una fetta del 15-20% del mercato editoriale in Ungheria.

Dopo il falso annuncio di qualche settimana fa sull’accordo con gli editori Líra e Nédiosz per mantenere in vita Alexandra, adesso Bookangel afferma di essere in cerca di una soluzione per preservare l’insegna Alexandra. Le 3 maggiori catene di librerie ungheresi sono Libri, Líra e Alexandra e sono tutte colpite dalla crisi globale della carta stampata. Il 1 marzo Alexandra ha dovuto abbassare le serrande dei suoi 56 punti vendita nel Paese, incluso quello in Andrássy ut a Budapest, sede della caffetteria Lotz Terem diventata una vera attrazione turistica cittadina trovandosi nello storico palazzo sede del primo department store della nazione.

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Foto: Marjai János / MTI

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/