Torna a splendere l’Accademia della Musica di Budapest Liszt

L’Accademia della Musica del compositore Ferenc Liszt è stata rinnovata con un lungo progetto cofinanziato dell’Unione Europea e dallo stato.

La musica è una parte caratterizzante la cultura e l’educazione ungherese, ma anche la lingua e la storia del Paese. Certamente lo ha tenuto presente il governo magiaro con una scelta che giova all’immagine dell’Ungheria nel mondo, quella di progettare e mettere in atto un massiccio restauro riportando ai fasti iniziali la ultracentenaria Accademia di Musica Franz Liszt, (re)inaugurata il 22 ottobre 2013 alla presenza della stampa internazionale. Economia.hu ha partecipato alla conferenza stampa come media italiano in Ungheria. Nel seguito dell’articolo la descrizione degli interventi ultimati sull’edificio e il link alla galleria fotografia di Economia.hu.

Sede di diverse realtà musicali, in primo luogo dell’università e della sala concerti Franz Liszt e fondata 138 anni fa dallo stesso compositore nella piazza omonima che fiancheggia Andrassy út e Kiraly Utca, a pochi passi da Oktogon, l’Accademia è stata rinnovata nell’arco di tre anni. Costruirla, nei primi del Novecento, richiese circa un decennio; per rinnovarla, o meglio per restaurarla, ne sono occorsi tre e 1100 operai, coordinati da 62 ingegneri. 570 tonnellate di cemento armato, 8350 metri cubi di nuovo calcestruzzo, 211 km di nuovi cavi elettrici, 415 metri cubi di nuovi pannelli in legno, 24 km di tubi, 3600 metri quadrati di parquet, 90 le statue di bronzo restaurate, 2830 i metri quadrati di nuove pietre per la facciata: sono solo alcuni dei numeri che compongono l’inventario del rinnovo, realizzato con una spesa complessiva di 13,1 miliardi di fiorini, 14 milioni di euro. Oltre alla Sala Grande, famosa per l’acustica unica al mondo e per gli elementi decorativi che rimandano ai sistemi simbolici dell’Apollineo e del Dionisiaco, anche la Sala da Camera è stata rinnovata trasformandosi in una location straordinaria per spettacoli di musica da camera e concerti di ensemble. Il progetto (il cui nome completo è “Liszt Ferenc Academy of Music, the renewing center of European higer educational musing teaching in Budapest”) ha portato anche alla creazione di un nuovo spazio, la struttura in Wesselényi Utca intitolata a György Ligeti e aperta nel 2011. Oltre agli interventi tangibili è stato inoltre effettuato un completo rinnovo dell’immagine dell’istituzione, a partire dal logo e dal sito Internet, senza dimenticare il materiale cartaceo e la rivista, stampata in due lingue, ungherese ed inglese. 

Clicca qui per la galleria fotografica di Economia.hu

Foto in alto dal sito ufficiale dell’Accademia della Musica, Darabos Gyorgy

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/