Un libro illustrato sul gioco della vita. Le regole per vincere secondo Luigino Bottega

Il giorno prima che a Budapest entrasse in vigore il coprifuoco alle 8 di sera, abbiamo partecipato al lancio del libro “IO – HOW TO WIN AT THE GAME OF LIFE: The map to finding and fulfilling our inner prophecy giving meaning to our existence” di Luigino Bottega.

Luigino Bottega é non é solo uno scrittore e un comunicatore di grande esperienza, ma anche Responsabile del dipartimento marketing di ITL Group dal 2008 e organizzatore del Budapest Business Party e della nota “The L.A. NIGHT” o, anche, come preferisce definirsi lui “un italiano innamorato della Parigi d’Oriente, Budapest, dove vive”.

Fonte: Facebook Album foto di WIN THE GAME OF LIFE

L’evento del lancio della versione inglese del libro (seguirá speriamo presto anche la versione italiana), é stato molto partecipato e con una atmosfera amichevole, come ha fatto anche notare il moderatore della serata Gabor Herendi.

Abbiamo chiesto a Luigino di raccontarci brevemente di che cosa tratta il libro e qual é l’obiettivo del saggio.

“Questo saggio illustrato che mi ha tanto appassionato scrivere è una raccolta di pensieri ed esperienze riunite in una formula utile per chi, armato di curiosità, desidera scoprire nuove prospettive per la propria crescita personale. Una formula semplice e pratica ma allo stesso tempo che ci vuole guidare verso una profonda introspezione.

La mia intenzione principale non è quella di dare soluzioni o rivelare verità nascoste, ma piuttosto di stimolare il lettore ad aprire porte interne, luoghi da esplorare, a volte forse scoraggiante, ma sicuramente utile anche per far nascere un forte desiderio di scoperta, creatività e realizzazione personale .
Sono uno stimolo per un viaggio nella consapevolezza. Uno sprone ad abbandonare gabbie mentali preformate, pregiudizi, distrazioni quotidiane. Ed al loro posto invece innescare una scintilla interiore, un desiderio di crescita positiva e il contributo, attraverso la nostra stessa esistenza, all’evoluzione e realizzazione dell’essere personale e collettivo, l’“IO” .

Un saggio con una copertina d’artista: Marco Veronese

Tra i primi ospiti sul palco del Marriott Hotel di Budapest anche il noto artista italiano Marco Veronese, autore della immagine della copertina del libro e dell’introduzione (letta dall’artista nel video sottostante).

Per maggiori informazioni sul progetto potete visitare il sito ma soprattutto per seguire i prossimi eventi online e rimanere informati sul progetto basta iscriversi alla newsletter qui.

ARTICOLI RECENTI

Irene Pepe

ITL Group | Marketing & Communications Manager Economia.hu | Editor-in-Chief