Passeggiata tra i mercatini di Natale alternativi di Budapest

Ormai i mercatini di Natale di Budapest sono un vero e proprio marchio di qualità e quelli classici li conoscete bene. Concentriamoci invece sulle aggiunte più recenti alla panoramica (che trovate comunque qui).

Partiamo dal Festival dell’Avvento di Jókai Tér che, per la sua posizione vicino a Oktogon, risulta di passaggio soprattutto nel fine settimana, quando il viale Andrássy diventa quasi il “corso” di Budapest.
Procedendo lungo Andrássy è consolidata tradizione il “Festival dello Schiaccianoci” (27 novembre-30 dicembre) con 26 repliche dello Schiaccianoci di Tchaikovsky davanti al palazzo dell’Opera e un’ambientazione da fiaba ad attendervi a qualsiasi ora del giorno e della notte. Oltre ai cottage in stile Hansel & Gretel che sfornano dolciumi e vendono preziose decorazioni, c’è l’immancabile albero da 10 metri decorato con giganteschi biscotti di miele del folklore locale. A questi si aggiungono le teche rotanti con i personaggi e gli elementi del celebre balletto delle feste. 

Attraversate Andrássy per entrare nel VII distretto addentrandovi fino a Király utca. Qui, al civico 8-10 di Király vi aspetta il mercatino nel “Central Passage”, aperto tra il 10 e il 17 dicembre (dalle 11 alle 18), che si inserisce nel contesto del mercato degli agricoltori locali presente qui tutto l’anno. Mentre il passaggio coperto e riscaldato offre riparo dal freddo dicembrino, potete cercare i vostri regali di Natale: questo mercatino è focalizzato infatti su abbigliamento, borse e accessori di stile firmati da designer locali. Uscite di nuovo su Király e raggiungete Deák Ferenc Tér, qui troverete il tradizionale festival davanti al Comune, ma anche i mezzi di trasporto che vi permetteranno di continuare il nostro giro senza congelarvi. Prendete il tram 47 o il 49 fino a Móricz Zsigmond. Camminate per 400 metri e fino al centro commerciale Allee. Questo è forse il più innovativo dei centri commerciali di Budapest e spesso stupisce con le sue piacevoli decorazioni a tema. Sulla piccola passeggiate adiacente, comunque, c’è il mercatino di Újbuda, ogni giorno dalle 10 alle 22 (dal 25 novembre al 24 dicembre), con anche diversi artisti locali a vendere direttamente le loro idee-regalo, oltre a pálinka, prodotti enogatronomici, lángos e altro ancora. Il tram 4-6 è adesso davanti a voi, pronto a portarvi di nuovo a Pest, nello specifico alla fermata Mester utca. Scendete e camminate lungo Ráday utca fino alla vicina piazza Bakáts tér, sede anche questa di un festival natalizio molto suggestivo, con lo sfondo della Chiesa di San Francesco di Assisi progettata da Ybl (l’architetto dell’Opera). Per finire, potete tornare verso il fiume, ma in direzione del mercato centrale, e fermarvi alla “Bálna” (Balena). La struttura di vetro dalla forma di cetaceo (si chiama infatti anche “CET”) a dicembre si arricchisce di una pista di pattinaggio sul ghiaccio e del relativo mercatino. Dall’altro lato della strada del Mercato Centrale da quest’anno arriva il mercatino di Fővám tér/Váci utca (aperto dal 16 novembre). 
Se ancora non avete saziato la vostra voglia di mercati natalizi continuate a seguirci e vi daremo altre idee. Buona scoperta!

Leggi anche: “Dieci cose da fare a Natale a Budapest” ; I mercatini di Natale in Ungheria ; Tutti mercatini di Natale di Budapest

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/