Ungheria, anticipazione novità fiscali 2015 (parte 3)

Come ogni anno, il sistema fiscale ungherese subirà diverse modifiche e alcune aggiunte con il nuovo anno fiscale. A pochi giorni dalla presentazione della legge in Parlamento, Economia.hu pubblica una serie di articoli con l’approfondimento sulle misure contenute nella Finanziaria 2015.

Le modifiche incluse in questa terza parte sono quelle sui contratti di somministrazione per l’assunzione di lavoratori alle dipendenze di aziende straniere e la modifica sulla legge che regola la tassa sulla distillazione privata (che interessa in particolare chi distilla la tradizionale palinka in casa).
Assunzione dei lavoratori
Se un lavoratore viene impiegato in Ungheria tramite contratto in cui ad assumere è un’azienda straniera, tramite contratto di somministrazione con una società ungherese, gli obblighi di notifica, registrazione, valutazione dei contributi, dichiarazione e pagamento devono essere assolti dall’impresa utilizzatrice ungherese. In futuro, sarà anche possibile per l’impresa utilizzatrice ungherese calcolare, dichiarare e pagare l’imposta sul reddito di tali lavoratori.
Imposta sul consumo
Si riportano modifiche degne di nota per quanto riguarda la regolamentazione della distillazione privata. Attualmente, la legge sull’imposta sul consumo consente la produzione privata di 200 litri di distillato, ad esempio utilizzando della frutta e la propria strumentazione, ma tale quantità verrà ridotta a 50 litri dal prossimo anno. I distillatori privati dovranno eliminare tutto il distillato in eccesso in un modo concordato con le autorità doganali. Verrà cancellata anche l’esenzione per la distillazione privata dall’imposta sul consumo. I distillatori privati saranno soggetti all’obbligo di dichiarare e pagare una tassa forfettaria, di 1.000 fiorini all’anno, presso la propria municipalità ed entro il 15 gennaio dell’anno successivo a quello considerato. Questo ricavo rimarrà all’amministrazione locale, che dovrà però farsi carico della registrazione e degli altri obblighi amministrativi relativi alla distillazione privata. I distillatori privati dovranno comunicare alla propria municipalità il possesso dell’attrezzatura per la distillazione entro 15 giorni dal momento dell’acquisto, ed entro il 15 gennaio 2015 per tutti gli acquisti effettuati prima del 1 gennaio 2015.

Redazione Economia.hu 

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/