Ungheria, casse elettroniche anche per parrucchieri e altri settori

“Faccio la fattura intera signora? Metto solo lo shampoo?” e la signora se ne esce con tinta e taglio appena fatti a prezzo scontato. Una pratica ben nota in questo e altri settori, cui l’Ungheria sta per imporre un freno.

 

Dopo i commercianti e i ristoranti anche i parrucchieri dovranno installare le casse elettriche, collegate per via telematica all’ufficio del fisco, che, almeno nel caso dei negozi, effettua controlla a sorpresa e imprevedibili grazie alle telecamere puntate sul registratore di cassa.

Sono circa 50mila i registratori telematici che saranno installati, in caso di conferma della legge. Lo scrive il quotidiano economico Világgazdaság, spiegando che il provvedimento potrebbe riguardare già anche  i taxi, oltre ai saloni di cosmetica. Il Ministero dell’Economia fa sapere di aspettarsi 20 miliardi di fiorini di gettito in più, con l’introduzione delle “e-tills” nei saloni di bellezza, parrucchieri e barbieri inclusi.

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/