Ungheria: Evasione fiscale ridotta al 9%

In Ungheria l’evasione fiscale è stata ridotta al 9%. Il segretario di stato in materia fiscale Norbert Izer, in occasione della conferenza di riepilogo annuale della NAV, Ente nazionale tasse e dogane, ha fatto sapere che le misure di contrasto all’evasione introdotte dal governo hanno portato ad un maggior gettito fiscale nonostante un calo delle aliquote praticate.

Il segretario ha sottolineato il contributo positivo portato dall’online cash register, il sistema digitale di controllo dei trasporti merce su strada e di fatturazione elettronica. Sarebbe stato proprio questo fattore a risultare determinante nella lotta all’evasione fiscale, inoltre la digitalizzazione introdotta ha aiutato grandemente a semplificare il sistema di tassazione ripulendo l’economia dal sommerso.

Il gettito fiscale atteso per quest’anno è di oltre 16 mila miliardi (oltre 47 miliardi di euro) contro gli oltre 13 mila miliardi del 2018 e i 15 mila miliardi dell’anno prima.

Fonti: BBJ | hvg.hu

Leggi anche:
http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/la-banca-centrale-ungherese-investe-sull-intelligenza-artificiale/

Niccoló Traldi

Niccoló Traldi, laureato in Economia e Marketing presso l'Università di Modena, é attualmente iscritto al corso di laurea magistrale in Marketing presso l'Università Luiss Guido Carli. Tirocinante presso ITL Group, collabora con la redazione di Economia.hu.