Ungheria agli Europei dopo 34 anni

Con il 2 a 1 di ieri sera a Budapest contro la Norvegia

l’Ungheria si qualifica agli Europei di Calcio 2016,dopo un’attesa lunga 34 anni. Per gli ungheresi l’ultimo europeo era stato infatti quello del 1972, in Belgio, dove si era classificata quarta.

Dopo aver sconfitto i norvegesi ad Oslo per 1 a 0 la scorsa settimana, con la vittoria di domenica sera l’Ungheria si qualifica alla fase finale dei Campionati europei di calcio che si svolgeranno in Francia nel 2016.

Con il risultato di ieri al Groupama Arena e con la vittoria portata a casa dalla Scandinavia pochi giorni fa la nazionale guidata dall’allenatore tedesco Storck e dal capitano Dszudszák ha fatto rinascere l’entusiasmo fra i tifosi ungheresi, pronti a riversarsi sulle strade di Budapest per festeggiare.

Il primo ministro Viktor Orbán, presente allo stadio e grande “finanziatore” del calcio in patria ha voluto commentare l’evento con un laconico post su Facebook “Na, ugye”, che in italiano potrebbe essere tradotto con “ve l’avevo detto”.

Ora gli ungheresi attendono i risultati degli ultimi spareggi che saranno giocati fra oggi e domani, e poi i sorteggi per i gironi dell’europeo. Appuntamento quindi per il 12 dicembre a Parigi.

Squadre qualificate ad oggi:

Francia (Paese ospitante) Repubblica Ceca, Islanda, Turchia, Belgio, Galles, Spagna, Slovacchia, Germania, Polonia, Inghilterra, Svizzera, Irlanda del Nord, Romania, Austria, Russia, Italia, Croazia, Portogallo, Albania, Ungheria.

Spareggi: Danimarca-Svezia (1-2 all’andata)

Slovenia-Ucraina (0-2 all’andata)

Bosnia Erzegovina-Irlana (1-1 all’andata)

Teste di serie: Francia (paese ospitante), Spagna (campione in carica), Inghilterra, Portogallo, Germania, Belgio. 

Redazione Economia.hu 

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/