Ungheria: tra 3-4 settimane sarà formato il nuovo governo

Il nuovo gabinetto del Parlamento di Budapest sarà formato nel giro di tre o quattro settimane e includerà “nuove personalità”. A dichiararlo Viktor Orbán, appena rieletto per il terzo mandato consecutivo, durante la conferenza stampa nella quale ha confermato la prossima formulazione del pacchetto legislativo “Stop Soros”. “Dobbiamo lavorare di più a Budapest” spiega Orbán in merito alla vittoria della sinistra nella capitale, dove 12 su 18 seggi sono andati all’opposizione.

Il prossimo governo, ha detto il primo ministro confermato, si concentrerà su questioni democratiche. “Abbiamo ricevuto un mandato forte, a dire il vero uno dei più forti, se non il più forte” ha chiosato, definendo il risultato dell’8 aprile una conferma delle principali tematiche da affrontare per il governo, come l’immigrazione e la sovranità nazionale. Il governo dell’Ungheria, prosegue Orbán, vuole un’Europa fatta di stati membri forti, che rappresenti un’Europa nazioni piuttosto che gli “Stati Uniti d’Europa”. 

“Ci sentiamo autorizzati ad approvarlo” ha aggiunto in merito al pacchetto di leggi chiamato “Anti Soros” che riguarda le ONG. Una parola per la CEU, l’università fondata proprio da George Soros nel mirino dell’esecutivo ungherese da circa un anno: il gabinetto, sostiene il primo ministro, non ha discusso la questione della permanenza dell’ateneo a Budapest. Orbán si è astenuto da qualsiasi commento sulla chiusura del quotidiano Magyar Nemzet e dei suoi rapporti con l’ex tesoriere della Fidesz Lajos Simicska “i proprietari decideranno cosa vogliono”. 

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/