Varga: le agenzie di rating hanno fiducia nella gestione delle crisi in Ungheria

Fitch Ratings e S&P Global Ratings hanno riconosciuto l’efficacia della gestione del coronavirus da parte delle autorità ungheresi nelle revisioni programmate venerdì, ha affermato il ministro delle Finanze Mihály Varga in un post sulla sua pagina Facebook. “Nei loro rapporti [S&P e Fitch] riconoscono l’efficienza della gestione della crisi dell’Ungheria, la sua struttura del debito favorevole e le sue buone opzioni di finanziamento”, ha scritto Varga nel post. “Questo dimostra che non solo gli investitori, ma anche le agenzie di rating hanno fiducia nell’economia ungherese“, ha aggiunto. 

Come riportato ieri nell’AM del BBJ, Fitch e S&P hanno entrambi confermato il rating sovrano ungherese “BBB” con prospettive stabili alle revisioni programmate venerdì, si legge in questo articolo su gazdasagportal.hu.

Rating Ungheria Febbraio 2021 Fonte: Mihály Varga Facebook page
Rating Ungheria Febbraio 2021 Fonte: Mihály Varga Facebook page

Vaccinazione e Fondi UE

S&P ha affermato che la ripresa economica dell’Ungheria “guadagnerà forza a metà del 2021” con gli unici rischi principali per le previsioni legati al ritardo nell’introduzione della vaccinazione e alla disponibilità di fondi dell’UE a medio termine.

Ha aggiunto che lo stimolo del governo e il denaro dell’UE aiuterebbero la ripresa economica senza incorrere in squilibri esterni. S&P ha affermato che le prospettive riflettono la sua aspettativa che gli sforzi del governo per consolidare i saldi pubblici “si protrarranno” anche dopo la pandemia, aggiungendo che prevede che i livelli del debito statale rispetto al PIL si stabilizzeranno “a circa l’80%”. Le prospettive contribuiscono anche alla prevista crescita “resiliente” e all’elevato afflusso di fondi UE, ha affermato S&P.

Fonte: Budapest Business Journal

ARTICOLI RECENTI

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/