Verso un futuro piú pulito: riduzione dei rifiuti e biciclette elettriche

Come ogni ultima settimana di novembre dal 2012, siamo nella settimana per la riduzione dei rifiuti. L’edizione 2020 porta lo slogan “rifiuti invisibili“, e coordinatore ungherese della campagna di sensibilizzazione é ÉMI Nonprofit Kft, con il supporto di ITM. (QUI maggiori info). Nell’articolo anche maggiori informazioni ed i requisiti per partecipare al bando per il finanziamento a sostegno dell’acquisto di biciclette elettriche.

ITM fornisce 1 miliardo di HUF per biciclette elettriche

Al fine di promuovere il trasporto ecologico e l’elettromobilità, il Ministero per l’innovazione e la tecnologia (ITM) fornisce un totale di 1 miliardo di HUF a sostegno dell’acquisto di biciclette elettriche, scrive origo.hu. Nel bando, i privati possono ottenere biciclette a pedalata assistita a prezzi scontati, principalmente per rendere più facile per loro andare e tornare dal lavoro.

Il primo periodo di candidatura termina il 27 novembre. Le candidature potranno anche essere presentate su base mensile fino al 29 ottobre 2021 o fino all’esaurimento del budget.

La domanda deve essere accompagnata dalla prova del lavoro o del reddito. Il supporto può essere fornito fino alla metà del valore del veicolo, fino a 90.000 HUF o 150.000 HUF a seconda della tipologia della bicicletta.

Verso una mobilitá sostenibile: riduzione dei rifiuti e biciclette elettriche.
Il prezzo delle e-bike sovvenzionate sarà limitato a 900.000 fiorini.
Máriusz Révész, commissario governativo per un’Ungheria attiva, ha affermato che lo stanziamento di 1 miliardo sosterrà l’acquisto di oltre 7.000 e-bike.
Nella foto in primo piano: Máriusz Révész (al centro) e Péter Kaderják (dietro). 
Foto di Zoltán Balogh / MTI
Fonte: Hungary Today

ITM: le aziende di trasporto dovrebbero partecipare alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti

Le aziende di trasporto e le loro affiliate stanno ripensando a cosa possono fare per ridurre i rifiuti e partecipare alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti nell’ultima settimana di novembre, ha affermato Anita Boros, Sottosegretario di Stato per la costruzione, le infrastrutture e la sostenibilità presso il Ministero dell’innovazione e della tecnologia (ITM).

László Mosóczi, Segretario di Stato per la politica dei trasporti di ITM, ha commentato alla conferenza stampa:

il trasporto è associato a una serie di attività che generano rifiuti e inquinano l’ambiente, rappresentando circa il 25% delle emissioni di gas serra.

Il ministero ha anche recentemente invitato università, imprese commerciali, organizzazioni sportive e istituzioni culturali a partecipare alla serie di azioni; sono stati presi di mira dodici settori in totale. László Mosóczi ha osservato che sarebbe importante diffondere più ampiamente le migliori pratiche di gestione dei rifiuti.

Come hai detto, ALCUNE AZIENDE SONO GIÀ IN GRADO DI RICICLARE IL 99 PER CENTO DEI RIFIUTI GENERATI DALLE ATTIVITÀ MANIFATTURIERE. Secondo il Segretario di Stato, va data priorità anche al problema dei rifiuti smaltiti lungo le infrastrutture di trasporto, in quanto questi nodi fungono spesso da netturbini. Chiesto da un giornalista, ha detto che 625 tonnellate di rifiuti illegali erano già state rimosse quest’anno, secondo un rapporto pubblico.

Boros Anita lo ha spiegato

QUEST’ANNO, IL MINISTERO ANNUNCERÀ UN CONCORSO CREATIVO IN CONNESSIONE CON LA SETTIMANA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI E LE MIGLIORI IDEE VERRANNO PREMIATE IN UNGHERIA OLTRE ALLA CERIMONIA DI PREMIAZIONE EUROPEA.

Il Segretario di Stato ha espresso la speranza che la serie di azioni di una settimana incoraggerebbe vari settori, compreso il settore dei trasporti, a diventare più consapevoli della gestione dei rifiuti a lungo termine.

Anita Boros, Sottosegretario di Stato per la costruzione, le infrastrutture e la sostenibilità del Ministero dell’innovazione e della tecnologia (ITM) in una conferenza stampa al Railway History Park di Budapest FONTE: MTI / BALÁZS MOHAI Origo.hu

Alla domanda di MTI, Anita Boros ha affermato di aspettarsi la partecipazione di grandi aziende statali, come le Ferrovie dello Stato ungheresi e la Strada ungherese, ma che tutte le organizzazioni importanti per ridurre i rifiuti sono invitate a partecipare al programma.

LE AZIENDE E LE ORGANIZZAZIONI INTERESSATE AL PROGRAMMA DI PROTEZIONE AMBIENTALE: HULLADEKCSOKKENTESIHET2020.HU.

La settimana europea per la riduzione dei rifiuti si tiene l’ultima settimana di novembre di ogni anno, il programma si tiene in Ungheria dal 2012; con 411 eventi l’anno scorso. Per tutta la settimana, i volontari nei paesi che partecipano all’iniziativa richiamano l’attenzione sulla gestione consapevole dei rifiuti, sulla prevenzione dei rifiuti, sulla riduzione della quantità generata e sul riutilizzo dei prodotti.

Puoi candidarti come sviluppatore di azioni per l’anno prossimo se … Vuoi organizzare una campagna di sensibilizzazione sulla riduzione, il riutilizzo e il riciclaggio dei rifiuti.

La missione degli sviluppatori di azioni durante la settimana è di mobilitare quante più persone possibile con le azioni che organizzano per un futuro più vivibile e sostenibile. Gli sviluppatori di azioni possono rientrare in una delle seguenti categorie:

  • Ente della pubblica amministrazione, autorità
  • Associazione, organizzazione non governativa
  • Agricoltore, organizzazione industriale
  • Istituto d’Istruzione
  • Persona riservata

Puoi leggere di più sui passaggi per organizzare l’azione QUI ! Agisci oggi per un futuro più pulito e sostenibile, un ambiente più vivibile!

ARTICOLI RECENTI



Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/